Fabbricato Unifamiliare di civile abitazione - Gignod (AO)

Lavori di costruzione di Fabbricato unifamiliare di civile abitazione in zona omogenea "C4" del P.R.G.C. in località Arliod nel comune di Gignod
Fabbricato di civile abitazione a Gignod

Fabbricato di civile abitazione a Gignod

Comune Gignod (AO)
Committente privato
Progetto 2009 Studio GeArc
Collaborazione  
Realizzazione  2009 - 2012
D.L.

arch. Andrea Marcoz

Il nuovo corpo di fabbrica previsto, contenente al suo interno due unità abitative (monolocale e alloggio principale) è del di tipo bifamiliare e posizionato centralmente al lotto stesso, con orientamento dell'orditura primaria lungo l'asse Nord-Sud, per rispondere da un lato alle migliori esigenze di esposizione e dall'altro alla geometria del terreno e di conseguenza dai limiti imposti dai confini catastali. La soluzione prescelta è stata imposta inoltre dalle caratteristiche planoaltimetriche del terreno, che si presenta di forma pressoché quadrata, con una pendenza di circa il 17% lungo l'asse Est-Ovest.

Le scelte tipologiche di progetto derivano essenzialmente dal soddisfacimento di alcuni ma principali requisiti ed esigenze dei committenti e in funzione altresì del posizionamento della nuova strada di accesso autorizzata dall'A.N.A.S.:

- un unico corpo di fabbrica separati tra di loro;
- unità abitativa principale di superficie netta abitabile di circa 140 m2;
- unità abitativa secondaria (monolocale) di superficie netta abitabile di circa 35 m2;
- accesso dalla nuova strada su reliquato A.N.A.S posta lungo la direttrice Nord-Sud, ad est del lotto;
- zona di corte comune;
- accesso pedonale esterno in comune;

- disponibilità di ampia zona verde posta a sud-est, a sud e sud-ovest;

- limitati muri di sostegno quale contenimento delle zone a verde.

Questi requisiti e la morfologia stessa del terreno, hanno contribuito notevolmente ad ottenere di un corpo di fabbrica che esternamente si presenta con tre volumi differenti:

- soggiorno dell'unità principale con tetto a vista;
- corpo principale su due livelli e parte sottotetto non abitabile;
- monolocale su di un livello con sottotetto non abitabile con accesso direttamente dall'esterno.

Una scala esterna, rivestita in pietra, lateralmente al piazzale di manovra di accesso alle due autorimesse, posta in posizione laterale e di confine consente il raggiungimento del corpo di fabbrica al piano terreno, dove sono previsti gli accessi principali alle due unità abitative.

Il collegamento verticale interno tra i piani del fabbricato è previsto mediante una scala interna in cemento armato, di utilizzo esclusivo dell'unità abitativa principale, opportunamente rivestita in pietra tra il piano interrato ed il terreno, ed in legno quella di collegamento al piano primo (zona notte).

L'impostazione architettonica del nuovo fabbricato, caratterizzata dalla semplicità delle forme, tende a meglio inserire nel rispetto paesaggistico della zona, elementi caratteristici e più significativi del contesto urbano quali: il movimento di tetti a due falde in legno, con manto di copertura in lose, l' orditura principale e secondaria del tetto in legno lamellare, ampie vetrate, rivestimenti in pietra locale, garantendo un equilibrato rapporto tra i vuoti ed i pieni.

La struttura portante dei fabbricati è prevista al piano interrato con muratura in ca e per la parte restanti dei piani in pilastri in ca; sono previsti serramenti in legno lamellare; tetto con orditura in legno lamellare e copertura in lose; non si prevedono oscuranti esterni. I percorsi pedonali esterni sono previsti con pavimentazione in pietra disposta ad "opus incertum", di larghezza 1,50 m. si sviluppa lungo tutto il perimetro di ogni fabbricato. Il calpestio del piazzale antistante l'accesso alle autorimesse è previsto in conglomerato bituminoso.

© 2017 GeArc - Studio Tecnico Associato